Progetto Re.Te: le tappe di Spazio informatico

Ringraziamo il Giornale dei Distillatori e riportiamo  l’articolo pubblicato nel numero di Novembre.

Buona Lettura!

“Le tappe del Progetto Re.te: l’esperienza di Spazio Informatico

Dal 2018, Spazio Informatico supporta le aziende che hanno deciso di aderire al Progetto Re.Te, idea rivoluzionaria voluta dell’Agenzia delle Dogane che prevede l’abbandono definitivo dalla tenuta cartacea alla tenuta esclusivamente telematica dei registri e dei dati della contabilità accise per i depositi autorizzati che utilizzano il tracciato ALCODA.

Lo sviluppo del Progetto Re.Te é stato condotto nell’ambito del “Tavolo Tecnico Digitalizzazione Accise” utilizzando il consueto metodo operativo, dalla mappatura del processo in essere, alla individuazione dei vari gap procedurali, alla definizione di un modello ideale elaborato con la collaborazione di tutti gli operatori del settore.

Si inizia a parlare per la prima volta di Progetto Re.Te già dal 2012, nel Decreto Legge del 26 aprile 2012 n.44 ove viene prevista la possibilità di sostituire la tenuta cartacea dei registri con un Registro esclusivamente Telematico.

Nel 2017 con il documento 68571 RU del 15 giugno 2017, l’Agenzia delle Dogane designa un percorso graduale per la transizione dalla tenuta cartacea dei documenti alla tenuta esclusivamente telematica e  stabilisce i tempi e la modalità per l’assolvimento di tale dell’obbligo e l’esigenza di offrire agli operatori un’assistenza puntuale da parte dei funzionari vista la “sensibilità fiscale” del progetto.

Fondamentale, e la più importante, è la nota n. 46136/RU del 15 maggio 2018.

Con questo documento sono state diramate le istruzioni operative e tecniche da seguire sia nel periodo di sperimentazione, dove gli invii si effettuano in ambiente di addestramento, sia nel passaggio in ambiente reale e sono state designate le Associazioni di Categoria e uffici doganali competenti per territori.

La prima fase, individuata nella nota del 15 maggio 2018, prevede l’adesione al progetto Re.Te tramite l’invio del tracciato REGTEL dell’istanza di adesione. L’ufficio Doganale fornisce all’azienda un identificativo univoco che determina la presa in carico dell’istanza e successivamente gli comunica tramite tracciato AIDA la data di inizio dell’istruttoria.

Il deposito fiscale identifica la classificazione dei prodotti sulla base del codice identificativo, della tipologia del Registro e della tipologia di stoccaggio.

In contraddittorio con l’ufficio delle Dogane, viene redatta la codifica univoca per la giacenza di magazzino in riferimento alle materie prime, semilavorati e prodotti finiti.

I funzionari caricano l’inventario delle giacenze ad una determinata data in ambiente di addestramento, inizia la fase di sperimentazione e l’azienda invia telematicamente i movimenti in ambiente di prova.

Valutati gli esiti di questo periodo di sperimentazione, l’Agenzia delle Dogane comunica la data per la verifica dell’inventario di magazzino presso il deposito, procedura obbligatoria per il passaggio in ambiente reale.

Una volta verbalizzato l’inventario, l’Ufficio delle Dogane carica, questa volta in ambiente reale, le giacenze verbalizzate e procede alla chiusura definitiva dei registri cartacei. Da questo momento, il deposito fiscale invia telematicamente i movimenti nel Registro Telematico con cadenza giornaliera entro il giorno lavorativo successivo.

Sono numerosi i benefici che questo progetto rivoluzionario porterà in termini di risparmio di tempo, archiviazione cartacea e riduzione di costi connessi agli adempimenti burocratici. Basti pensare all’eliminazione dell’allibramento di inizio anno, dell’eliminazione della stampa giornaliera dei registri, dell’azzeramento degli errori nella compilazione e tenuta dei registri e, di conseguenza, della riduzione della possibilità di sanzioni.

Spazio Informatico è un’azienda di Conegliano che dal 1995 fornisce assistenza e consulenza informatica al settore dei distillati. Ha ideato il Software Hydra per tracciare e archiviare tutte le lavorazioni inerenti la produzione, l’impiego e la commercializzazione di prodotti alcolici soggetti ad accisa e ottenere la stampa dei registri fiscali per gestire correttamente l’invio telematico dei dati richiesti dall’Agenzia delle Dogane.

Da sempre collabora con molte realtà del settore con l’obiettivo di semplificare e rendere più veloce la gestione dei processi aziendali riguardanti la contabilità delle accise, limitando al minimo l’intervento manuale dell’utente.

Spazio Informatico propone supporto e consulenza alle aziende che hanno deciso e che decideranno di  aderire nei prossimi mesi al Progetto Re.Te, affiancandole il tutte le fasi, dalla compilazione della domanda di adesione e nell’invio dei dati in ambiente di addestramento e al passaggio in ambiente reale, interfacciandosi e collaborando con i funzionari.

Per agevolare l’attività degli utenti in azienda, sono state sviluppate delle procedure per ridurre notevolmente l’intervento manuale in inserimento dati e implementato il Software Hydra di stampe dettagliate per un rapido e accurato controllo per la verifica delle giacenze di magazzino.

Le aziende che utilizzano il Software Hydra possono confermare il loro alto grado di soddisfazione nella scelta di questa soluzione che si conferma uno strumento sicuro ed efficiente per adempiere ai molteplici obblighi fiscali inerenti le accise del settore dell’alcol e delle bevande alcoliche.

Per maggiori informazioni e consulenza potete visitare il sito www.viniegrappe.it o inviare una mail a commerciale@spazioinformatico.com. Quest’anno ci trovate al SIMEI 2019 dal 19 novembre al 22 novembre a Milano Fiera Rho vi aspettiamo al Padiglione 9 anche Stand L15!”