Registri telematici MIPAAF

Dal 1 gennaio 2017 è obbligatoria la dematerializzazione dei registri dei prodotti vitivinicoli che sostituisce la tenuta cartacea e vidimazione preventiva dei registri di cantina (art. 1-bis, comma 5, del D.L. 24 giugno 2014, n.91, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n.116 e successivi D.M. del 30 dicembre 2015 MIPAAF protocollo n. 1114, MIPAAF protocollo 627 del 18 maggio 2016 e MIPAAF protocollo 1486 del 21 Dicembre 2016).

Con Ampelide si potevano già stampare tutti i registri di cantina e, ora, con l’avvio della dematerializzazione
l’utente, con un semplice click, può gestire anche la trasmissione delle varie operazioni al SIAN.

Per facilitare l’utente è tuttora possibile stampare i registri di Cantina, Vinificazione, Commercializzazione, Imbottigliamento, Frizzanti e Spumanti che vengono compilati automaticamente dal programma e possono essere stampati su semplici fogli formato A4 o consultati a video senza necessariamente sprecare carta. Tutte le scritture sono compilate con le informazioni archiviate durante l’inserimento delle varie lavorazioni di cantina.

La dematerializzazione consiste in un invio telematico delle operazioni di carico e scarico di tutti i prodotti vitivinicoli ed è gestita all’interno del Sistema Informativo Agricolo Nazionale (SIAN).

In Ampelide, sono gestite le seguenti funzionalità per l’invio dei Dati al SIAN:

  • Archiviazione, manutenzione e monitoraggio delle operazioni di cantina
  • Monitoraggio delle giacenze di cantina
  • Elaborazione operazioni di cantina archiviate per generazione flusso operazioni vitivinicole
  • Elaborazione anagrafiche per generazione flusso anagrafiche
  • Automatismi di controllo in inserimento movimenti e in pre invio al SIAN
  • Trasmissione automatica dei flussi direttamente al sistema informativo del MIPAAF (SIAN)
  • Interrogazione esito dei flussi inviati al sistema informativo del MIPAAF (SIAN)
  • Archiviazione, consultazione ed estrazione flussi precedentemente inviati.
  • Interrogazione operazioni e giacenze in carico presso il sistema informativo del MIPAAF (SIAN).
  • Confrontare le giacenze della Cantina e quelle archiviate nel SIAN

La trasmissione dei dati al SIAN è demandata interamente al programma che comunica direttamente con il SIAN, in modalità WEB SERVICE.

In Ampelide oltre ai Registri Vitivinicoli, viene gestita anche la tenuta telematica dei Registri delle sostanze zuccherine come previsto dall’art. 1-bis, comma 8, del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 91, convertito con modificazione dalla legge 11 agosto 2014, n. 116. e le successive novità introdotte dal MIPAAF contenute nel DM 945 del 6 settembre 2017.

I soggetti che si avvalgono di una contabilità computerizzata possono iscrivere i dati sul registro telematico del SIAN entro 30 giorni successivi alla data di svolgimento dell’operazione.

Soggetti obbligati alla tenuta del registro. Importanti semplificazioni sono state apportate in data 12 febbraio 2019 con la pubblicazione della legge di conversione n. 12 del 11 febbraio 2019 che ha convertito in legge, con modifiche, il D.L. n. 135 del 14 dicembre 2018.

All’art. 3 viene eliminato l’obbligo per i grossisti e gli utilizzatori della tenuta dei Registri Telematici delle Sostanze Zuccherine e permane soltanto quello per i produttori e gli importatori (il comma 1 quater ha modificato l’articolo all’articolo 60 della legge 12 dicembre 2016, n. 238).

 Nuove sostanze zuccherine oggetto di registrazione. La tabella di tutte le sostanze zuccherine soggette a telematizzazione.

1. Saccarosio
2. Glucosio/ Detrosio
3. Miscele di Glucosio e Fruttosio
4. Saccarosio in soluzione
5. Glucosio in soluzione
6. Miscele di Glucosio e Fruttosio in soluzione
7. Zucchero d’uva/ sostanze zuccherine estratte dall’uva solidi
8. Zucchero d’uva/ sostanze zuccherine estratte dall’uva liquidi
9. Altre miscele di sostanze zuccherine (Saccarosio e/o Glucosio e/o Fruttosio)