Tracciabilità di cantina

La tracciabilità, oltre ad essere importante per garantire la sicurezza e la trasparenza alimentare, può diventare uno stimolo per la cantina a dotarsi di una soluzione tecnologica che le permetta di storicizzare e monitorare l’intero processo di vinificazione e imbottigliamento.

Ampelide prevede la stampa automatica dei vecchi registri cartacei, utili per un controllo settoriale ed anche le stampe utili per tracciare la storia del vino ottenuto (dal carico dell’uva sino all’imbottigliamento).

In particolare Ampelide consente di tenere traccia di tutta la storia del vino ottenuto in cantina. Grazie alla funzione “tracciabilità del prodotto” è possibile risalire a tutte le operazioni eseguite su ogni singola partita di vino, con un dettaglio per singolo contenitore utilizzato e per ogni lotto imbottigliato è possibile tracciare la storia partendo dalle bottiglie sino ad arrivare alla raccolta uva e ai vigneti di provenienza, risalendo cronologicamente all’indietro.

Una apposita stampa permette di individuare facilmente i vari passaggi effettuati tra contenitori, visualizzando anche i riferimenti degli eventuali documenti di acquisto registrati e le analisi enologiche.

Inoltre l’integrazione con i moduli gestionali prevede la possibilità di attivare anche la funzione di “rintracciabilità” che permette di individuare per ogni singolo lotto imbottigliato le seguenti informazioni:

  • l’elenco dei clienti a cui sono state vendute le bottiglie;
  • l’elenco delle varie MP utilizzate per l’imbottigliamento con riferimento ai documenti e alle partite di acquisto;
  • l’elenco di tutti i lotti d’imbottigliamento che hanno utilizzato le stesse MP di acquisto del lotto selezionato.